Prevenire la radicalizzazione in carcere passa dal riconoscimento dei diritti dei detenuti

Prevenire la radicalizzazione in carcere passa dal riconoscimento dei diritti dei detenuti

<p>Nel carcere di Alessandria un uomo in esecuzione pena per altro reato è stato accusato di propaganda e istigazione a delinquere in relazione a reati di terrorismo e per motivi di discriminazione razziale, etnica e religiosa. All’uomo è stato applicato un provvedimento di custodia cautelare dal Tribunale di Torino. Pare che, nel guidare la preghiera, [&#8230;]</p> <p>L'articolo <a href="https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/05/13/prevenire-la-radicalizzazione-in-carcere-passa-dal-riconoscimento-dei-diritti-dei-detenuti/6196638/" rel="nofollow">Prevenire la radicalizzazione in carcere passa dal riconoscimento dei diritti dei detenuti</a> proviene da <a href="https://www.ilfattoquotidiano.it" rel="nofollow">Il Fatto Quotidiano</a>.</p>

Solutions Manager