Da Segantini a Pellizza da Volpedo, la rivoluzione della luce ha il suo “rewind” al Castello di Novara

Da Segantini a Pellizza da Volpedo, la rivoluzione della luce ha il suo “rewind” al Castello di Novara

<p>Prorogata fino al 2 giugno 2021 l'esposizione che la curatrice Annie-Paule Quinsac aveva definito "irripetibile": per fortuna torna ora con 61 opere su 67. Eccone alcune</p> <p>L'articolo <a href="https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/05/07/da-segantini-a-pellizza-da-volpedo-la-rivoluzione-della-luce-ha-il-suo-rewind-al-castello-di-novara/6179856/" rel="nofollow">Da Segantini a Pellizza da Volpedo, la rivoluzione della luce ha il suo &#8220;rewind&#8221; al Castello di Novara</a> proviene da <a href="https://www.ilfattoquotidiano.it" rel="nofollow">Il Fatto Quotidiano</a>.</p>

Solutions Manager