Spezia: Italiano "vendita club? concentrati sul campo"

Spezia: Italiano "vendita club? concentrati sul campo"

Tecnico, se cambierà qualcosa ce lo comunicheranno

Solutions Manager
  • Tecnico, se cambierà qualcosa ce lo comunicheranno
  • (ANSA) - GENOVA, 05 FEB - È stata la settimana più lunga, con le voci e le indiscrezioni sulla vendita della società che da giorni si stanno susseguendo senza soluzione di continuità. Non proprio le migliori premesse per lo Spezia atteso domani dalla difficile trasferta di Reggio Emilia contro il Sassuolo, eppure il tecnico Vincenzo Italiano non cerca scuse. "In questo momento la squadra è concentratissima per quello che deve fare in campo, per noi non è cambiato nulla. Se in futuro cambierà qualcosa, o se ci saranno modifiche, ce lo comunicheranno, ma in questo momento per noi è tutto uguale a prima" dice l'allenatore siciliano, che poi sulla partita di domani e sulla lotta per la salvezza spiega: "Il Sassuolo gioca un calcio bello da vedere, organizzatissimo e propositivo, ma noi dobbiamo tornare a fare punti e per farli dobbiamo tutti tirare fuori qualcosa in più, imparando a lottare su ogni palla come se fosse l'ultima. Il gruppo è compatto e vuole ottenere questo miracolo". Il calciomercato di gennaio non ha portato gli innesti sperati dalla piazza, con lo Spezia che si giocherà la salvezza con una rosa pressoché identica a quella dell'andata, ma anche in questo caso il tecnico non fa drammi. "In teoria avremmo avuto bisogno di qualcosa sulla corsia di destra, visto il lungo recupero di Mattiello e l'infortunio di Ferrer. Siamo questi, da qui alla fine cercheremo di battagliare in ogni partita e non mancherà mai impegno e attaccamento" afferma Italiano, in settimana raggiunto dall'ennesimo atto di stima e sostegno dai tifosi.
        "Sono convinto che questi attestati di fiducia ce li siamo guadagnati sul campo mostrando impegno e sacrificio. Siamo contenti di quello che abbiamo trasmesso, siamo felici che stiano tutti dalla nostra parte e cercheremo di non deluderli".
        Contro gli emiliani, altra chance per Galabinov, unica punta centrale della rosa dopo gli infortuni di Piccoli e Nzola. "Ha bisogno di lavoro e tempo per tornare in condizione - dice Italiano - lui sa quello che io e i compagni pensiamo di lui, e io sono convinto che può tornare a essere decisivo come a inizio stagione" (ANSA).