Roma: Fonseca con l'Ajax al bivio, niente passi falsi

Roma: Fonseca con l'Ajax al bivio, niente passi falsi

Smalling e Mkhitaryan recupero difficile, tecnico in emergenza

Solutions Manager
  • Smalling e Mkhitaryan recupero difficile, tecnico in emergenza
  • Il doppio confronto con l'Ajax significa tanto in casa Roma. E' importante per l'allenatore, quasi sempre in discussione nei suoi due anni nella Capitale, e lo è per la società che al primo anno dei Friedkin vorrebbe tornare in Champions League. L'Europa dei grandi, però, sembra esser definitivamente sfuggita ai giallorossi, almeno dal piazzamento in campionato. Ecco allora che il percorso in Europa League diventa di vitale importanza perché il confine tra stagione fallimentare e di successo è sottile e viaggia tra Amsterdam e Roma. A Fonseca, però, non mancano i guai per la sfida 'salva panchina' di giovedì. L'ultimo è il forfait di El Shaarawy, alle prese con una lesione al flessore destro che lo terrà fuori dai giochi. Discorso simile spetterà a Smalling e Mkhitaryan. Anche oggi i due calciatori hanno svolto lavoro individuale come nell'ultimo mese, ma domani Fonseca gli farà comunque sostenere un provino durante la rifinitura a Trigoria per provare a forzare una convocazione che appare difficilissima. Per questo negli ultimi giorni l'allenatore ha alternato prove tattiche di difesa a 3 e a 4.

    Senza l'inglese, Mancini e Ibanez potrebbero anche fare coppia senza Cristante, pronto a dare una mano dalla panchina, ma per il momento lo schieramento con il centrocampista arretrato sulla linea della retroguardia resta l'assetto preferito dal portoghese. La squalifica di Karsdorp poi promuove Bruno Peres a titolare della fascia destra con Spinazzola a sinistra e la coppia Villar-Veretout al centro. L'attacco, invece, sarà guidato da Dzeko con Pedro e Pellegrini alle sue spalle. Dai loro piedi dunque passerà molto del futuro della Roma e di Fonseca, con i Friedkin che già da tempo hanno iniziato a guardarsi intorno per la panchina del prossimo anno. Oltre ai nomi di Allegri e Sarri, Pinto ha aggiunto quello del connazionale Coincecao, oggi tecnico del Porto ma con un passato nella Lazio che di certo non lo aiuta. Il casting vero e proprio inizierà più avanti perché ora l'imperativo con l'Ajax è quello di 'vietato sbagliare'. Se poi dovesse arrivare un'eliminazione dall'Europa League ogni discorso sul futuro del tecnico verrebbe anticipato rispetto alla conclusione della stagione.