Rimonta del Bologna che vince a Crotone, per Cosmi addio salvezza

Rimonta del Bologna che vince a Crotone, per Cosmi addio salvezza

Da 2-0 a 2-3: la squadra calabrese domina il primo tempo, poi cede

Solutions Manager
  • Da 2-0 a 2-3: la squadra calabrese domina il primo tempo, poi cede
  • Il Bologna di Mihajlovic va sotto di due gol ma poi vince in rimonta contro un Crotone che, invece, mostra ancora gli evidenti limiti difensivi di squadra che hanno caratterizzato questa stagione. Un Crotone che dice addio alla speranza di salvezza al termine di una partita rocambolesca che, nel primo tempo, aveva dominato portandosi sul 2-0. Cosmi cambia tantissimo in difesa dove schiera i recuperati Djidji e Cuomo. Benali torna dal primo minuto, mentre Molina va sull'esterno. Mihajlovic si affida al tridente di attacco con Orsolini, Barrow e Palacio tenendo in panchina Skov Olsen. Il Crotone parte subito aggressivo sulla difesa del Bologna: dopo due tentativi dalla distanza di Barrow e di Soriano, l'occasione capita al 6' a Palacio il cui colpo di testa è deviato in corner da Cordaz.

    Il Crotone si vede al 18' quando Simy sbuca alle spalle di Tomiyasu. La svolta arriva al 32' quando una punizione debole ma precisa battuta da Messias attraversa tutta l'area di rigore e finisce alle spalle di Skorupski. Settimo gol per il brasiliano rossoblù. Il raddoppio dei padroni di casa al 39' grazie un calcio di rigore concesso per un fallo di Soumaro su Di Carmine che l'arbitro assegna dopo aver consultato il var; dal dischetto Simy è implacabile e segna il suo tredicesimo gol stagionale. Nella ripresa cambia tutto. Il Bologna entra in campo con un'altra mentalità e soprattutto Mihajlovic indovina i due cambi inserendo Shouten e Skov Olsen che saranno decisivi.

    Il Bologna attacca a testa bassa credendo nella rimonta. Trascinati da Palacio gli emiliani accorciano le distanze al 16' grazie a Soumaro che segna proprio su delizioso assist del capitano felsineo. Il Crotone sparisce dal campo ed al 25' arriva il pareggio con una grande rete di Schouten che piazza la palla sotto l'incrocio con un tiro da fuori area. I calabresi hanno l'occasione per ritornare avanti al 30', quando dopo una ribattuta di Skorupski su conclusione di Messias, Vulic da centro area con la porta spalancata calcia fuori. Il Bologna spinge sull'acceleratore e al 32' e 34' costruisce due pericolosissime azioni prima con Sansone, sul quale Cordaz compie un miracolo, e poi con Barrow. Il forcing del Bologna, che ha avuto il merito di non essersi mai arreso, raccoglie i suoi frutti a 5 minuti dal termine quando Skov Olsen approfitta di una generale dormita della difesa del Crotone e segna la rete della meritata vittoria per il Bologna.