Prandelli: 'Assurdo disagio, lascio per rispetto Fiorentina'

Prandelli: 'Assurdo disagio, lascio per rispetto Fiorentina'

'Consapevole che la mia carriera di allenatore possa finire qui'

Solutions Manager
  • 'Consapevole che la mia carriera di allenatore possa finire qui'
  • Cesare Prandelli si è dimesso. Con una nota sul proprio sito la Fiorentina ha ufficializzato che il tecnico viola ha presentato le dimissioni. "La Fiorentina informa che, in data odierna, l'allenatore Cesare Prandelli ha presentato alla dirigenza del club le proprie dimissioni - dice il comunicato -. La Società viola, con enorme dispiacere, ha accolto la richiesta del tecnico comprendendo le ragioni, che vanno oltre il calcio giocato. Cesare Prandelli è l'allenatore e l'uomo che ha dato tutto se stesso dimostrando ancora una volta il profondo legame e affetto che lo lega alla città e alla Fiorentina". 

    "Il Presidente Commisso, la Dirigenza, la Squadra e tutto il Popolo viola - si legge nella stessa nota ufficiale della Fioerentina - ringraziano Cesare Prandelli, augurandogli di ritrovare al più presto la serenità e le energie necessarie per ottenere le migliori fortune per il suo futuro umano e professionale".

    Ora è probabile che sulla panchina del club gigliato i dirigenti richiamino Beppe Iachini, che era stato proprio sostituito da Cesare Prandelli. 

    "È la seconda volta che lascio la Fiorentina. La prima per volere di altri, oggi per una mia decisione. La mia decisione è dettata dalla responsabilità enorme che prima di tutto ho per i calciatori e per la società, ma non ultimo per il rispetto che devo ai tifosi della Fiorentina". Così in una lettera aperta pubblicata sul sito viola Prandelli spiega i motivi del suo addio. "In questo momento della mia vita mi trovo in un assurdo disagio che non mi permette di essere ciò che sono - scrive -. Sono consapevole che la mia carriera di allenatore possa finire qui, ma non ho rimpianti".