Napoli si gode il primato e giovedì c'è la Samp

Napoli si gode il primato e giovedì c'è la Samp

Punteggio pieno come il Psg. A segno in nove dopo 4 giornate

Solutions Manager
  • Punteggio pieno come il Psg. A segno in nove dopo 4 giornate
  • In vetta, a punteggio pieno, come solo il Paris Saint Germain di Mbappè, Messi e Neymar nei top campionati d'Europa. E' questa l'aria che respira il Napoli di Spalletti dopo il trionfo per 4-0 di Udine, uno show che ha permesso a Insigne e compagni di staccare Inter, Roma e Milan e di godersi la vetta solitaria che mancava agli azzurri dal 2017-2018. Allora, oltre 1200 giorni fa, la squadra di Sarri si prese il primato solitario alla giornata 25 di un campionato in cui però alla fine venne superata dalla Juventus che vinse lo scudetto. LA CRONACA DELLA PARTITA

    Il primato solitario alla quarta giornata è solo soddisfazione, ma anche consapevolezza per una squadra a cui Spalletti ha dato personalità e schemi, ha dato il coraggio per rimontare due gol su un campo di Premier in Europa League a Leicester e la mentalità di continuare a premere sul campo dell'Udinese senza rallentare e frustrando qualsiasi tentativo di rimonta di una squadra che pure aveva rimontato dallo 0-2 al 2-2 contro la Juventus. La Champions resta l'obiettivo, la lotta scudetto il sogno da cullare, la Sampdoria la realtà a cui pensare. Lo sa Insigne, che nel dopogara ha parlato chiaro: "Essere primi per ora - ha detto - non conta nulla. La cosa più importante è che abbiamo fatto una grande prestazione su un campo non facile. Bisogna continuare così, con umiltà". Il capitano si è inventato il pallonetto in faccia ai 191 centimetri di Silvestri, poi spinto in rete da Osimhen che aveva una gran voglia di gol in campionato. L'attaccante nigeriano si è sbloccato anche in serie A e ora vuole continuare, Spalletti lo sa e gli affiderà sempre l'attacco, facendo ruotare il terzetto alle sue spalle di corsa e fantasia: a Genova si gioca chance dall'inizio Zielinski, mentre Lozano spinge per un posto, dopo aver trovato anche lui il primo gol stagionale dopo un'estate difficile con annesso infortunio in nazionale. Gli uomini a disposizione del tecnico toscano crescono, in un Napoli che si gode la coppia Ruiz-Anguissa, costruita al volo e che funziona a meraviglia, ma fa il conto alla rovescia per il rientro di Demme, che oggi ha fatto allenamento completo in gruppo insieme a Mertens, l'arma letale dell'attacco che scalpita per tornare e prendere sempre più il largo da capolista del gol azzurro all-time. Ma il Napoli lo aspetta: con i gol di Lozano, Osimhen e Rrahmani sono nove i calciatori azzurri che hanno segnato nelle prime quattro gare di campionato. Il primato è un coro che vuole continuare a cantare a Genova.