Mondiali: Van Gaal,"se tifosi vogliono boicottere hanno ragione"

Mondiali: Van Gaal,"se tifosi vogliono boicottere hanno ragione"

Ct Olanda da sempre critico su assegnazione

Solutions Manager
  • Ct Olanda da sempre critico su assegnazione
  • (ANSA) - DOHA, 16 NOV - I tifosi che non desiderano andare in Qatar o addirittura seguire i Mondiali del 2022 hanno "ragione" se queste sono le loro convinzioni: così il ct dell'Olanda, Louis van Gaal, critico da mesi sull'assegnazione della competizione.
        "Penso che abbiano ragione a farlo perché ci credono e devono farlo, non è un problema - ha aggiunto il decano dei 32 allenatori durante la sua prima conferenza in Qatar dove gli 'Oranje' sono arrivati ieri - Speriamo di giocare così bene che alla fine del torneo, quando arriveremo in finale, ci guarderanno per vedere quanto siamo bravi".
        L'assegnazione del Mondiale di calcio al Qatar ha trovato mote critiche per il mancato rispetto dei diritti umani e molti tifosi, soprattutto dell'Europa occidentale, hanno proposto un boicottaggio della competizione. Lo stesso Van Gaal, lo scorso mese di marzo aveva definito "ridicola" la decisione di ospitare i Mondiali in Qatar e aveva accusato la Fifa di essere stata guidata esclusivamente da "soldi e interessi commerciali".
        Sul tema oggi Van Gaal è stato più misurato: "In generale, io do la mia opinione, la gente lo sa. Le persone possono pensare quello che vogliono. Non dobbiamo dimenticare che qui in Qatar c'è una cultura completamente diversa. Noi possiamo anche guardare alla nostra cultura, vedere se le cose stanno andando così bene a casa", ha spiegato.
        Van Gaal ha comunque insistito sulla qualità delle strutture: "Va benissimo, non si poteva meglio", ha aggiunto. Una delegazione di lavoratori sarà domani al campo di allenamento dell'Olanda per discutere il tema dei diritti sociali, su cui la Federazione olandese è in prima linea. (ANSA).