Mondiali: quattro Paesi sudamericani rilanciano candidadura 2030

Mondiali: quattro Paesi sudamericani rilanciano candidadura 2030

Paraguay, Argentina, Cile e Uruguay sfidano 'Spagna-Portogallo'

Solutions Manager
  • Paraguay, Argentina, Cile e Uruguay sfidano 'Spagna-Portogallo'
  • (ANSA-AFP) - ASUNCION, 16 GIU - Il Governo e le autorità sportive di Paraguay, Argentina, Cile e Uruguay hanno rilanciato l'offerta per ospitare congiuntamente la fase finale della Coppa del Mondo di calcio nel 2030. "Il nostro obiettivo è rilanciare l'intenzione dei quattro Governi di ospitare i Mondiali 2030, post-pandemia", ha affermato il vicepresidente del Paraguay, Hugo Velazquez, che ha presieduto ad Asuncion una riunione dei rappresentanti dei quattro Paesi. L'esponente di Governo ha annunciato che, in meno di un mese, si formerà a Montevideo un gruppo di lavoro per stabilire un calendario di azioni da intraprendere per promuovere la candidatura congiunta. Il vicepresidente ha sottolineato che i quattro Paesi sudamericani non potrebbero competere economicamente con le potenze mondiali e che, tuttavia, "quello che vogliamo è fare la storia, soprattutto per ciò che il calcio rappresenta per questa parte del continente". "Vogliamo ricordarvi che il primo Mondiale si disputò in Sudamerica; il nostro è il continente che esporta i migliori calciatori del mondo", ha aggiunto.
        Il vicepresidente paraguayano ha sottolineato che i quattro Paesi sarebbero costretti a costruire infrastrutture, ma dopo la competizione ci sarebbe un'eredità per il calcio di ogni nazione. La Fifa dovrà decidere nel 2024 il Paese o i Paesi che ospiteranno i Mondiali 2030 e succederanno al trio Canada/Stati Uniti/Messico, scelto per organizzare l'edizione 2026. Spagna e Portogallo hanno già presentato ufficialmente un'offerta congiunta per ospitare questa Coppa del Mondo 2030 un anno fa.
        (ANSA-AFP).