Mondiali: doping; Arabia Saudita 'taglia' Al-Muwallad

Mondiali: doping; Arabia Saudita 'taglia' Al-Muwallad

Squalifica gli era stata ridotta, ma la Wada ha fatto ricorso

Solutions Manager
  • Squalifica gli era stata ridotta, ma la Wada ha fatto ricorso
  • (ANSA) - DOHA, 13 NOV - La federcalcio dell'Arabia Saudita ha annunciato oggi la decisione di escludere dalla lista dei convocati per i Mondiali in Qatar l'attaccante dello Shabab Fahad Al-Muwallad, "a titolo precauzionale", e a causa del fatto che il calciatore è coinvolto in una vicenda di doping. Infatti il 28enne Muwallad nel febbraio scorso è risultato positivo per furosemide (sostanza utilizzata per 'coprire' l'uso di steroidi anabolizzanti) ed era stato squalificato per 18 mesi dagli organi disciplinari del calcio del suo paese. Successivamente lo stop gli era stato ridotto in modo che potesse prendere parte ai Mondiali. A quel punto, però, la Wada, agenzia mondiale antidoping, aveva fatto ricorso e portato questo caso all'atenzione del Tas, il tribunale di arbitrato dello Sport di Losanna.
        Così ora, su Twitter la federazione saudita fa sapere che, "dopo aver preso in considerazione gli ultimi sviluppi del caso, legati alla Wada, e aver consultato dei legali specialisti in materia", il ct della nazionale Hervé Renard ha deciso di escludere Al-Muwallad dalla lista dei convocati. Al suo posto è stato convocato Nawaf Al-Abed. che gioca anche lui nello Shabab.
        Ai Mondiali l'Arabia saudita giocherà la sua prima partita martedì 22 contro l'Argentina. (ANSA).