Mancini, Italia non resti 'intrappolata' nei ricordi

Mancini, Italia non resti 'intrappolata' nei ricordi

'11 luglio serata bellissima, ma ora non dobbiamo pensarci più'

Solutions Manager
  • '11 luglio serata bellissima, ma ora non dobbiamo pensarci più'
  • (ANSA) - BASILEA, 04 SET - "Stanno tutti abbastanza bene, Marco Verratti ha preso un colpo al ginocchio ma valutiamo tutti domani mattina perché non sono passate nemmeno 48 ore. Bisogna vedere in che condizioni sono tutti perché giocheremo una partita in cui ci sarà da correre e io ho bisogno di gente che sia pronta". Così Roberto Mancini alla vigilia della sfida delle qualificazioni mondiali a Basilea contro la Svizzera.
        Ma per l'Italia c'è il rischio di rimanere intrappolati nei ricordi? "Nel calcio non si può, e non possiamo pensare alla serata dell'11 luglio - risponde il ct azzurro -, è stata bellissima ma non dobbiamo pensarci più. E' lì, tutti saranno ricordati per questo, ma il futuro è diverso e tutti dobbiamo lottare per vincere ancora". (ANSA).