La 10 a Insigne Raspadori col 22, foto di gruppo Italia

La 10 a Insigne Raspadori col 22, foto di gruppo Italia

Azzurri in campo verso test con i ceki. Pessina e' riserva

Solutions Manager
  • Azzurri in campo verso test con i ceki. Pessina e' riserva
  • Il 10 a Lorenzo Insigne, il 9 a Andrea Belotti, l'1 a Salvatore Sirigu e non a Gigio Donnarumma che vestirà il 21, e ancora il 3 a capitan Giorgio Chiellini e il 17 a Ciro Immobile. La maglia numero 22 per la novita' Raspadori. L'Italia ha dato i numeri: insieme alla lista dei ventisei convocati consegnata ieri notte all'Uefa sono stati ufficializzati i numeri di maglia e molti azzurri hanno scelto gli stessi che portano sulle spalle nei rispettivi club. Fra questi il romanista Lorenzo Pellegrini che ha confermato il 7 e l'interista Nicolò Barella il 18, lo stesso che Giacomo Raspadori indossa nel Sassuolo: ecco perché il volto nuovo della Nazionale affronterà l'Europeo con un altro numero. Pure Federico Chiesa cambia rispetto a quello che ha nella Juve passando dal 22 al 14. Il secondo giorno di raduno ha visto gli azzurri impegnati la mattina nella foto ufficiale, assenti Matteo Politano e Gianluca Mancini che con comprensibile dispiacere per l'esclusione dal gruppo per gli Europei hanno lasciato in mattinata Coverciano mentre è rimasto come riserva il centrocampista dell'Atalanta Matteo Pessina che nel pomeriggio si è allenato con i compagni compresi Spinazzola e Sensi. Gli unici a lavorare in modo differenziato sono stati Verratti (in palestra) e Pellegrini che ha corso a parte, ma solo il primo al momento si annuncia indisponibile non solo per l'amichevole di venerdì a Bologna con la Repubblica Ceca, ultimo test prima dell'inizio degli Europei, ma anche per la gara di esordio nella competizione continentale l'11 giugno a Roma con la Turchia. Sono proprio le condizioni fisiche dei centrocampisti ad aver consigliato di tenere ancora in riserva l'atalantino pessina. Il ct confida di recuperare il centrocampista del Psg per gli impegni successivi. ''Cercheremo di fare felici gli italiani che come tanti hanno sofferto molto in questo periodo, il calcio può regalare grandi emozioni'' ha detto Jorginho alla Rai. "Mancini è stato importante per la fiducia che mi ha dato - ha concluso il regista brasiliano, fresco di conquista della Champions col Chelsea -. Il percorso che la Nazionale ha fatto è stato molto bello, ci siamo meritati di essere dove siamo adesso anche se bisogna restare con i piedi per terra perché c'è ancora tanto da fare"
        Ecco i numeri di maglia dei 26: Portieri: 21 Gianluigi Donnarumma, 26 Alex Meret, 1 Salvatore Sirigu. Difensori: 15 Francesco Acerbi, 23 Alessandro Bastoni, 19 Leonardo Bonucci, 3 Giorgio Chiellini, 2 Giovanni Di Lorenzo, 13 Emerson Palmieri, 24 Alessandro Florenzi, 4 Leonardo Spinazzola, 25 Rafael Toloi. Centrocampisti: 18 Nicolò Barella , 16 Bryan Cristante, 8 Jorginho, 5 Manuel Locatelli, 7 Lorenzo Pellegrini, 12 Stefano Sensi, 6 Marco Verratti. Attaccanti: 9 Andrea Belotti, 11 Domenico Berardi, 20 Federico Bernardeschi, 14 Federico Chiesa, 17 Ciro Immobile, 10 Lorenzo Insigne, 22 Giacomo Raspadori (Sassuolo).