Gli 80 anni di Sandro Mazzola, un campione col 'Baffo'

Gli 80 anni di Sandro Mazzola, un campione col 'Baffo'

Il dualismo con Rivera, i trionfi con la grande Inter, la nazionale: 'Oggi giocherei in Spagna, nel Real Madrid...'

Solutions Manager
  • Il dualismo con Rivera, i trionfi con la grande Inter, la nazionale: 'Oggi giocherei in Spagna, nel Real Madrid...'
  • Un giorno lontano nel tempo il 'paron' Nereo Rocco, allenatore-rivale del Milan, gli disse: "Sento spesso parlare di uno scambio fra te e uno dei nostri, se vieni al Milan - assieme al Gianni (Rivera, ndr) - e uno che la butta dentro, facciamo almeno 100 gol". Sandro Mazzola, che domani varcherà a petto in fuori e con la schiena sempre dritta la soglia degli ottanta autunni, in rossonero in realtà non ci finì mai. Ma il suo dualismo con il 'Golden Boy' è rimasto in qualche modo la cifra di anni calcisticamente indimenticabili, anche più del cognome ereditato da papa' Valentino. "Dove giocherebbe oggi Sandro Mazzola? In Spagna, al Real Madrid", dice all'ANSA il festeggiato dalla sua casa milanese, rivendicando come sempre un talento a volte oscurato dal paragone con Rivera.