Ferrero: 'Mandate alla Samp una delle calciatrici di Herat'

Ferrero: 'Mandate alla Samp una delle calciatrici di Herat'

Il presidente blucerchiato rilancia: 'Siamo pronti ad accoglierla'

Solutions Manager
  • Il presidente blucerchiato rilancia: 'Siamo pronti ad accoglierla'
  • "Confermo la mia disponibilità": Massimo Ferrero insiste, la Sampdoria, con la sua squadra femminile per la prima volta nella storia del club impegnata nel campionato di Serie A, è pronta ad accogliere una delle calciatrici di Herat che hanno raggiunto l'Italia dopo aver lasciato l'Afghanistan. Secondo la volontà del suo presidente, spiegata oggi all'ANSA, la Sampdoria ha già preso contatto con l'Ong di Firenze (Cospe, Road to Equality) che è stata la prima a lanciare il grido d'allarme e attende indicazioni, anche dalla Figc, per trasformare la disponibilità in realtà.

    "Lo sport - sottolinea Ferrero all'ANSA - non deve chiudere gli occhi davanti alle tragedie del mondo. Faremo tutto ciò che è possibile per partecipare a questo importante progetto umanitario e tornare a far rimbalzare la gioia di un pallone tra i piedi di queste ragazze. Ribadisco la nostra disponibilità: abbiamo una squadra femminile che è, soprattutto, un bellissimo gruppo, giovane ed entusiasta. La Sampdoria è unione: noi siamo pronti".