Europei: Ungheria; ecco Négo, un parigino contro la Francia

Europei: Ungheria; ecco Négo, un parigino contro la Francia

Nel 2010 vinse Europei U.19 con Bleus, domani sarà avversario

Solutions Manager
  • Nel 2010 vinse Europei U.19 con Bleus, domani sarà avversario
  • (ANSA) - ROMA, 18 GIU - Un parigino contro la Francia.
        Accadrà domani quando Loic Négo, centrocampista del Fehérvár, nato a Parigi ma cittadino ungherese dal 2019, affronterà i Bleus delle cui nazionali giovanili ha fatto a lungo parte, vincendo nel 2010 l'Europeo under 19, prima di trasferirsi altrove e di trovare la propria dimensione in Ungheria.
        Ha debuttato nella nazionale guidata da Marco Rossi durante i play off che hanno portato i magiari a Euro 2020, segnando anche un gol decisivo contro l'Islanda. Domani affronta invece la selezione che avrebbe potuto essere la sua. "Per me sarà qualcosa di indescrivibile - dice Négo -, una cosa eccezionale per la mia famiglia, che per la maggior parte vive ancora in Francia, e i miei amici. Essere in campo contro la Francia sarà una grande emozione, non posso negarlo. Ma quando l'arbitro fischierà e comincerà la partita, mi dimenticherò tutto e cercherò di dare il meglio di me stesso per la squadra in cui gioco adesso e che mi ha accolto".
        Sul terreno di gioco della Puskas Arena troverà un vecchio amico. "Griezmann e io eravamo compagni di camera quando nel 2010 vincemmo gli Europei, e stavamo sempre insieme - racconta -. Quei momenti mi rimarranno per sempre nel cuore. Sarà qualcosa di molto particolare rivederlo e non giocare insieme ma contro di lui. Sì, sarà davvero strano". Ma come sarà la partita di domani? "Giocare la prima contro una grande rivale come il Portogallo - risponde -, che ha così tanti giocatori forti, è stata una bella sfida anche con noi stessi e, nonostante il risultato (0-3 ndr) ha fatto capire che non siamo una squadra di 'piccoli' giocatori. Insomma, diamo sempre tutto e ora abbiamo maggiore fiducia in noi stessi".
        Prima di Négo ci sono stati altri due casi simili tra Ungheria e Francia, ma all'inverso: infatti gli ungheresi Edmond Weiskopf e József Újlaki giocarono per la Francia e contro la selezione del loro paese d'origine, rispettivamente il 16 marzo del 1939 e il 6 ottobre del 1957. "Non lo sapevo - commenta - ma sarà comunque un'emozione". (ANSA).