Conference League: Mourinho 'Pellegrini rinnoverà'

Conference League: Mourinho 'Pellegrini rinnoverà'

Domani sorteggi,Special One'amo i miei giocatori', gioia Zaniolo

Solutions Manager
  • Domani sorteggi,Special One'amo i miei giocatori', gioia Zaniolo
  • (ANSA) - ROMA, 26 AGO - La Roma centra il primo obiettivo della stagione e al 2-1 dell'andata si aggiunge il 3-0 del ritorno contro il Trabzonspor che spedisce i giallorossi ai gironi di Conference League. Domani alle 13.30 i sorteggi per conoscere gli avversari, ma intanto Mourinho si coccola Nicolò Zaniolo e Pellegrini. "Lorenzo deve firmare il suo contratto il prima possibile. Lui deve essere felice qui tanti anni. Quando torna dalla Nazionale firma e siamo tutti contenti" ha detto Mourinho nel post partita. Poi ha provato a frenare l'entusiasmo della città: "La gente deve capire che abbiamo vinto tre partite, non trenta. Io ho 58 anni, 998 partite alle spalle e non è l'entusiasmo delle persone a farmi dire ciò che non devo".
        Una cosa, però, è certa: tra la Roma e Mourinho è scattato il feeling giusto e le parole dello Special One ne sono la prova: "Anche io cresco con loro e per me è importante. Per lavorare bene ho bisogno di amare i miei giocatori, senza quel feeling sono un allenatore diverso". Lucida l'analisi sul 3-0 finale: "Il Trabzonspor non meritava un passivo così pesante, il risultato è figlio degli ultimi 15 minuti. Se Rui Patricio non avesse fatto quella parata a inizio secondo tempo le cose sarebbero potute cambiare, ma lui è qui per questo non per vedere la città". Entusiasta anche di Zaniolo: "Gli ho chiesto se aveva bisogno di qualche giorno di riposo visto che a Salerno è squalificato, ma mi ha detto di voler stare con la squadra". E pronta è stata la risposta di Nicolò: "Già mi sono preso troppi giorni, andrò sempre a due mila per la Roma". Sul ritorno al gol non dimentica nessuno nei ringraziamenti: "Ho pensato al percorso fatto e ora sono felicissimo". La chiosa sul ritorno in Azzurro: "E' un onore vestire la maglia azzurra, soprattutto ora. Fare 15 giorni con i Campioni d'Europa mi aiuterà ancora di più". Attenzione poi agli altri Nazionali. A seguito della nota della Serie A che "fornirà sostegno ai club che negheranno i calciatori convocati a Paesi con quarantena", la Roma ha deciso per i suoi di aspettare che le istituzioni possano uniformare la decisione. (ANSA).