Calcio: Norvegia, impegno Federazione su diritti umani Qatar

Calcio: Norvegia, impegno Federazione su diritti umani Qatar

Domenica incontro straordinario,no a boicottaggio qualificazioni

Solutions Manager
  • Domenica incontro straordinario,no a boicottaggio qualificazioni
  • (ANSA) - ROMA, 17 GIU - La Federcalcio norvegese (Nff) prosegue nella sua attività di sensibilizzazione sui diritti umani e dei lavoratori legati ai Mondiali in Qatar, già iniziata con alcuni gesti della nazionale, e con l'istituzione di una commissione di studio. Domenica prossima, 20 giugno, la Nff ha annunciato un incontro straordinario, "dove si discuterà - si legge nel sito della federazione - quali strumenti sono più adatti per promuovere i diritti umani e migliorare l'ambiente di lavoro dei lavoratori migranti in Qatar".
        E' escluso tuttavia il mezzo del boicottaggio della competizione, per esempio con il rifiuto da parte di Haaland e compagni di prendere parte alle qualificazioni mondiali. Su questo tema la Nff fa da apripista per la "squadra" delle sei federcalcio scandinave. "Abbiamo mantenuto la linea - scrive sul proprio sito la Nff - di influenzare la situazione attraverso un dialogo critico. Boicottando, restiamo fuori e riduciamo le nostre opportunità di influenzare la situazione; crediamo che sia meglio lavorare dall'interno per apportare miglioramenti".
        Il 'Comitato Qatar' della Nff ha prodotto a maggio un rapporto, che è stato trasmesso anche al Parlamento norvegese.
        "Non possiamo cambiare il mondo da soli, ma uniamo le forze con i sindacati nordici, le organizzazioni internazionali dei lavoratori e gli esperti di Amnesty Internatoinal per fare pressione sul Qatar. Continueremo a puntare i riflettori sui diritti umani in Qatar. Crediamo che il dialogo e la pressione internazionale siano utili e siamo lieti che i media e gli attori come Amnesty International si concentrino costantemente su questa ingiustizia", conclude la Nff. (ANSA).