Calcio: ecco azzurri per Euro U.19,stop club a Gnonto e Scalvini

Calcio: ecco azzurri per Euro U.19,stop club a Gnonto e Scalvini

Nunziata: 'Li volevamo con noi, ma è successo per la Nazionale'

Solutions Manager
  • Nunziata: 'Li volevamo con noi, ma è successo per la Nazionale'
  • (ANSA) - ROMA, 16 GIU - Inizia l'avventura europea per la Nazionale Under 19. Il tecnico degli azzurrini Carmine Nunziata ha ufficializzato la lista dei 20 calciatori che parteciperanno alla fase finale dell'Europeo di categoria. Nella rosa non figurano Wilfried Gnonto e Giorgio Scalvini, reduci dall'impegno nella nazionale maggiore in Nations League. Nonostante "l'apprezzata disponibilità espressa dai calciatori - sottolinea la Figc in una nota -, infatti, i club di appartenenza (Zurigo e Atalanta) hanno evidenziato alcune criticità rispetto alla convocazione per la competizione, che si svolge in una data al di fuori da quelle indicate dalla Fifa, per il rilascio dei calciatori dai club alle Nazionali. La Figc rispettando quanto rappresentato dai club, ha ritenuto di non inserirli nella lista dei convocati". Intanto gli Azzurrini hanno raggiunto Samorin, cittadina slovacca a 25 km da Bratislava, località dove alloggeranno durante tutta la durata del torneo. L'Italia, inserita nel gruppo A, inizierà il 18 giugno contro la Romania; secondo incontro il 21 contro i padroni di casa della Slovacchia e, dulcis in fundo, la Francia il 24 giugno.
        Il gruppo B è formato da Inghilterra, Israele, Austria e Serbia: i primi due posti nei due gironi garantiranno l'accesso alle semifinali che si giocheranno martedì 28 giugno. Questa edizione dell'Europeo qualifica anche alla Fifa Under 20 World Cup, in programma l'anno prossimo in Indonesia: alla Uefa sono destinati 5 posti quindi le 4 semifinaliste più la quinta squadra proveniente dai play off (si gioca lo stesso giorno delle semifinali) tra le terze classificate nei due gironi, si aggiudicheranno il diritto a partecipare ai prossimi Mondiali Under 20.
        Il tecnico Carmine Nunziata non nasconde le difficoltà del torneo ("a questo livello tutte le squadre nascondono insidie") e ha parlato di Gonto e Scalvini: "Sono due ragazzi che hanno iniziato la stagione con noi e hanno dato il loro contributo affinché la squadra si qualificasse a questa fase finale. Sono dispiaciuto ed è normale che ci avrebbe fatto piacere averli con noi ma sono contento per i loro progressi: considero questo un successo per il nostro gruppo che lavora in funzione delle Nazionali maggiori". (ANSA).