Cagliari: Di Francesco, conta solo fare punti

Cagliari: Di Francesco, conta solo fare punti

"Lazio squadra forte con Reina che imposta il gioco arma in più"

Solutions Manager
  • "Lazio squadra forte con Reina che imposta il gioco arma in più"
  • (ANSA) - CAGLIARI, 06 FEB - "Fare punti è l'unica cosa che conta in questo momento, non mi interessa come. Io devo pensare al bene della squadra, portarla alla salvezza". Parola di Eusebio Di Francesco, alla vigilia della trasferta di Roma contro la Lazio.
        Il mancato arrivo del regista a gennaio rilancia Nainggolan davanti alla difesa. "Radja è un giocatore di spessore che può fare il play - ha spiegato l'allenatore del Cagliari - ha giocato in quella posizione anche se l'ha fatto con meno continuità: è un ruolo delicato, richiede fare le due fasi in una certa maniera, con fisicità, corsa, posizionamento a livello tattico".
        I forfait sono tanti. Oltre Rog il Cagliari dovrà fare a meno di Ceppitelli, Deiola, Duncan, Klavan e Sottil. Rugani c'è: "Dei due ultimi nuovi acquisti è un po' più avanti e potrebbe giocare dall'inizio, Asamoah me l'aspettavo più in difficoltà, invece mi è piaciuto come si è allenato, a partita in corso potrei utilizzarlo per far valere la sua esperienza e qualità".
        La Lazio? "I biancazzurri sono forti, hanno raggiunto gli ottavi di finale di Champions, possono contare su giocatori importanti che si conoscono bene e su un allenatore bravo che ha dato continuità al progetto tecnico. Attaccano la porta spesso con quattro-cinque uomini - ha detto ancora Di Francesco - Reina è una specie di regista basso, gioca benissimo coi piedi e quindi guadagnano un uomo in fase di impostazione. Non è semplice affrontarli, hanno una serie di alternative: gioco corto, lungo, cercano gli esterni che sono molto bravi oppure Milinkovic-Savic tra le linee anche alzando il pallone, perché lui è bravo di testa". (ANSA).