Benevento: Inzaghi, adesso non montiamoci la testa

Benevento: Inzaghi, adesso non montiamoci la testa

'Per scaramanzia, mi ero preparato discorso in caso di sconfitta'

Solutions Manager
  • 'Per scaramanzia, mi ero preparato discorso in caso di sconfitta'
  • "Non mi capiterà tante altre volte di fare quattro punti con la Juventus. Quello che ho detto alla squadra, dopo un periodo di critiche ingiuste, e dopo una serie di record in B, è che la Serie A la puoi soffrire. Alcuni pensavano ad altro, andando fuori di cervello, e io ho detto loro che se hanno fatto quei record si poteva vincere a Torino. Li ringrazierò a vita per quello che mi danno e che mi hanno dato". E' un Filippo Inzaghi visibilmente soddisfatto quello che, dai microfoni di Sky Sport, commenta il successo del suo Benevento sul campo della Juve. "Mi ero preparato il discorso in caso di sconfitta, per scaramanzia", scherza. "Sono contento per i ragazzi - dice ancora -, io di belle giornate ne ho passate. Sono felice per loro, per i tifosi che saranno ulteriormente orgogliosi di una squadra che lotta sempre fino all'ultima goccia di sudore. Nelle ultime due non eravamo noi. L'ambiente aveva perso il senso di realtà, questa squadra ha fatto un giro sopra le aspettative ma noi conosciamo il nostro destino. Io parto dalla realtà, oggi ci deve dare carica, ma non dobbiamo montarci la testa".