Azzurri: Lazzari infortunato, escluso dai convocati

Azzurri: Lazzari infortunato, escluso dai convocati

Il raduno a Coverciano, 12 ore in più per gli atleti di Roma e Psg

Solutions Manager
  • Il raduno a Coverciano, 12 ore in più per gli atleti di Roma e Psg
  • E' stato escluso dalla lista dei convocati in nazionale per le prossime tre gare di qualificazione al Mondiale 2022 il laziale Manuel Lazzari, infortunatosi ieri nel corso della gara con lo Spezia e che quindi non potrà raggiungere il raduno previsto questa sera a Coverciano. Lo rende noto la Figc. Per quanto riguarda i calciatori impegnati nelle partite di questa sera Salernitana—Roma e Reims— Paris Saint Germain, il loro arrivo a Coverciano è previsto lunedì entro le ore 12.00.

    Nel cuore e negli occhi c'è ancora la notte di Wembley, ma l'Italia campione d'Europa ora volta pagina e comincia a guardare ancora più in alto, al Mondiale del prossimo autunno in Qatar, ricominciando con i tre incontri di qualificazione di settembre contro Bulgaria, Svizzera e Lituania. Il ct, Roberto Mancini, ha convocato ben 34 giocatori per il raduno al via domenica sera, chiamando tutti i campioni di Euro 2020, ad eccezione dello sfortunato Spinazzola, mentre tra gli 'altri' spiccano il romanista Nicolò Zaniolo, finalmente in grado di rispondere presente e l'esordiente attaccante del Sassuolo Gianluca Scamacca. Il ct ha richiamato anche Sensi e Pellegrini, che non avevano potuto prendere parte all'avventura europea, e altri che erano rimasti fuori come Grifo, Mancini e Politano. Tra i portieri non c'è Cragno, infortunato, ma Gollini del Tottenham.
        Il programma del raduno è piuttosto fitto e già giovedì a Firenze gli azzurri scenderanno in campo con la Bulgaria, prima di trasferirsi in Svizzera per il match di domenica 5 settembre e quindi tornare a Reggio Emilia, sede dell'ultimo impegno con la Lituania, l'8 settembre. Grazie ai successi nei primi tre match disputati a marzo, gli Azzurri sono in testa alla classifica del Gruppo C con tre lunghezze di vantaggio sulla Svizzera, seconda ma con due sole gare all'attivo. Proprio quella con gli elvetici è la sfida che può decidere le sorti del girone. Oltre all'obiettivo qualificazione, l'Italia ha la possibilità, già contro i bulgari, di eguagliare il record di imbattibilità che appartiene alla Spagna, 35 partite tra il 2007 e il 2009. Se le cose andassero bene, con gli elvetici si potrebbe puntare al primato mondiale assoluto di 36 gare senza sconfitte.
        L'Italia a ottobre affronterà poi la Final Four di Nations League, con il replay della semifinale europea con la Spagna e con Belgio e Francia dall'altro lato del tabellone.