Venezia: Zanetti, Mihajlovic esempio ma aspetto punti

Venezia: Zanetti, Mihajlovic esempio ma aspetto punti

Tecnico "noi dobbiamo tornare a spingere, altrimenti perdiamo"

Solutions Manager
  • Tecnico "noi dobbiamo tornare a spingere, altrimenti perdiamo"
  • (ANSA) - VENEZIA, 20 NOV - "Affrontiamo una squadra importante, lo dice la classifica, con giocatori di qualità e un allenatore molto bravo, un punto di riferimento tattico, ma anche caratteriale. Lui può insegnare su cosa voglia dire esser caparbio, la squadra è il suo specchio". Queste le parole del tecnico del Venezia, Paolo Zanetti, che domani affronterà il Bologna.
        Fuori Lezzerini e Crnigoj, l'allenatore potrà contare però su Johnsen e Vacca, di rientro dagli infortuni. La pausa è servita più a tirare il fiato che non a provare soluzioni diverse: "Abbiamo spinto tanto e dovevamo recuperare, ora dovremo tornare a spingere, perché come ci lasciamo andare perdiamo, come accaduto in Slovenia (in amichevole). È stata un'ottima settimana di lavoro, abbiamo consolidato quanto di buono e corretto gli errori".
        Per quanto riguarda la difesa a tre, possibile opzione di "sorpresa", Zanetti afferma: "Escludo che dall'inizio possa esser così, anche perché Svoboda è fuori, ma a partita in corso potrebbe accadere. Dobbiamo martellare sulla nostra identità".
        Da ultimo, elogi per Tessmann: "cresciuto esponenzialmente", mentre per Peretz parole di stimolo "deve sfruttare le occasioni che ha - conclude -. Okereke lo vedo più in mezzo al campo, centrale, che esterno. Forse non sa ancora quanto è forte".
        (ANSA).