U.21, Scalvini: 'Spazio per giovani c'è, quindi sta a noi'

U.21, Scalvini: 'Spazio per giovani c'è, quindi sta a noi'

Atalantino: 'Meglio difesa o centrocampo? Decide l'allenatore'

Solutions Manager
  • Atalantino: 'Meglio difesa o centrocampo? Decide l'allenatore'
  • "In Italia ci sono molti giovani e hanno possibilità e opportunità per giocare. In Under 21 tanti di noi giocano già in A o B, abbiamo presenze sia da titolari che da subentranti. Secondo me è un discorso che si è fatto, forse se ne parla anche troppo ma lo spazio ai giovani viene dato e sta a noi dimostrare il nostro valore". Così il giocatore dell'Atalanta Giorgio Scalvini, tra i convocati della nazionale Under 21, in conferenza stampa a Castel di Sandro (L'Aquila).
        Il non ancora 19enne bresciano, che è già stato chiamato anche dal ct dell'Italia, Roberto Mancini, è pronto per le prossime due amichevoli degli azzurrini, giovedì prossimo a Pescara contro l'Inghilterra e lunedì 26 a Castel di Sangro col Giappone, dicendosi disponibile a giocare sia in difesa sia a centrocampo, "in base alla necessità dell'allenatore". "Io trovo bene in entrambe le posizioni, dove vuole mettermi faccio del mio meglio - ha affermato Scalvini -. Mi sento più un difensore, l'ho fatto da più tempo, ma se c'è bisogno di giocare a centrocampo posso farlo. In Nazionale maggiore il ct mi ha fatto esordire a centrocampo, ed è andata bene".