Razzismo: Uefa si unisce a black out social contro abusi

Razzismo: Uefa si unisce a black out social contro abusi

Ceferin: "inaccettabile cultura odio, tutti devono denunciare"

Solutions Manager
  • Ceferin: "inaccettabile cultura odio, tutti devono denunciare"
  • (ANSA) - ROMA, 29 APR - L'Uefa ha deciso di partecipare al black out sui social media deciso dai club inglesi per il prossimo fine settimana in segno di protesta contro gli insulti razzisti rivolti ai giocatori sulle varie piattaforme.
        Un'iniziativa, spiega la confederazione, a sostegno della lotta contro gli abusi online e la diffusione dell'odio nei confronti dei calciatori e di coloro che sono coinvolti nel mondo del calcio. Il boicottaggio dei social comincerà domani alle 15 e si concluderà lunedì 3 maggio alle 23.59. "Ci sono stati abusi in campo e sui social media. Tutto ciò è inaccettabile e va fermato - afferma il presidente dell'Uefa, Aleksander Ceferin - con l'aiuto delle autorità, dei legislatori e dei colossi dei social media. Permettere che una cultura dell'odio cresca impunemente è molto pericoloso, per tutta la società. Ecco perché sosteniamo questa iniziativa. È tempo che il calcio prenda posizione e sono rimasto colpito dalla solidarietà mostrata dai giocatori, dai club e dalle parti interessate".
        ""Esorto tutti - conclude Ceferin - a presentare reclami formali ogni volta che giocatori, allenatori, arbitri o ufficiali sono vittime di tweet o messaggi inaccettabili. Ne abbiamo abbastanza di questi codardi che si nascondono dietro l'anonimato per spargere le loro ideologie nocive". (ANSA).