Cagliari: Semplici, col Napoli come se fosse l'ultima

Cagliari: Semplici, col Napoli come se fosse l'ultima

Squalificato Marin, torna Nainggolan. Dubbi Joao Pedro e Cragno

Solutions Manager
  • Squalificato Marin, torna Nainggolan. Dubbi Joao Pedro e Cragno
  • (ANSA) - CAGLIARI, 01 MAG - Napoli a caccia del secondo posto, Cagliari alla ricerca di punti salvezza. Domani allo stadio "Maradona" nessuno vuole perdere. "Andremo a Napoli per cercare di portare via punti determinanti anche in vista delle prossime partite - ha detto Leonardo Semplici nella consueta conferenza stampa della vigilia -. Abbiamo un obiettivo da raggiungere: il Napoli è insieme all'Atalanta la squadra che in questo momento sta meglio di tutte. Ci saranno delle difficoltà ma noi siamo abituati a combattere partita dopo partita: per il nostro traguardo dobbiamo tirare fuori tutte le nostre qualità".
        La tentazione di far rifiatare qualcuno c'è. Joao Pedro, ad esempio, è in diffida: un cartellino giallo gli farebbe saltare la partita con il Benevento. "Stiamo valutando anche questa situazione - ha detto il tecnico rossoblù - sono scelte molto difficili: scenderemo in campo, al di là delle decisioni, sempre con la voglia di fare risultato: noi viviamo la gara con il Napoli comunque come se fosse l'ultima".
        Semplici non si sbilancia nemmeno sul portiere: "Cragno è recuperato, vedremo domani". Le chiavi per il rush finale? "Carattere e mentalità, con l'Inter avevo visto queste cose e ho chiesto di continuare così. Le tre vittorie? Bene, ma non abbiamo ancora fatto niente, ora arriva il difficile: il campionato in qualche modo è ancora lungo".
        Le uniche certezze sono l'assenza dello squalificato Marin e il ritorno di Nainggolan. "Radja è l'ago della bilancia - ha detto Semplici - ha qualità importanti. Sta bene: contro il Napoli saranno fondamentali le sue qualità".
        Cagliari un po' più sardo con Carboni e Deiola: "Cerco di coinvolgere tutta la rosa e sono contento - ha concluso Semplici - delle risposte che mi hanno dato. Io non lascio mai indietro nessuno". (ANSA).